Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Le zanzare. Conosciamole meglio.

Le zanzare sono tra gli insetti più fastidiosi e pericolosi per l'uomo. Non solo sono vettori di malattie, ma molte sono addirittura letali. Sia per l'uomo che per gli animali. Impariamo a conoscerle e a riconoscerle quando le vediamo.

Le zanzare femmine sono le responsabili della dolorosa puntura. Sappiamo tutti come agiscono, chi non è mai stato punto da una zanzara, specialmente nel periodo estivo, quando diventano numerose. Si appoggiano sulla pelle, la perforano e iniettano la loro saliva a scopo anticoagulante. E' la saliva che causa il fastidiosissimo prurito. La saliva di alcune specie di zanzare è talmente tossica e infettiva da trasmettere diversi tipi di malattie: Zika virus, Dengue, Malaria etc..

Le specie di zanzara nel mondo.

Le zanzare sono tra gli insetti più diffusi al mondo: se ne contano più di 3.000 specie in tutto il pianeta. In Italia si è calcolata la presenza di circa 60 specie di zanzare. Ecco le più pericolose:

Zanzara anofele

(Anopheles spp.)

zanzara anofele
Come si presenta: ha segni chiari e scuri sulle ali.
dove si trovano: in Italia è abbastanza rara, preferisce zone paludose, dove l'acqua è pulita e incontaminata.
come agisce: soprattutto di notte, sia in ambienti chiusi che aperti. Vettore della malaria.
curiosità: ambo i sessi si cibano sostanze vegetali e zuccherine, ma soltanto le femmine sono ematofaghe (si nutrono del sangue dei mammiferi), di cui hanno bisogno per la maturazione delle uova. Con una sola assunzione di sangue la femmina può deporre fino a 150 uova.


Zanzara Tigre

(Aedes albopictus spp.)

Zanzara tigre
Come si presenta: La zanzara tigre è lunga dai 5 ai 10 millimetri, dimensioni medie per una zanzara. È vistosamente tigrata di bianco e nero. I maschi si contraddistinguono dalle femmine in quanto sono più piccoli di circa il 20%; nonostante ciò possiedono una morfologia molto simile. Come tutte le specie di zanzare, le antenne dei maschi sono decisamente più folte rispetto a quelle delle femmine. I palpi mascellari dei maschi sono più lunghi delle loro proboscidi; invece i palpi mascellari delle femmine sono molto più corti.
dove si trovano: E' originaria delle zone asiatiche, ma si é diffusa in Italia a partire dagli anni '90 , trasportata per nave in copertoni usati. Molto diffusa nel Lazio, in Liguria, Lombardia, Toscana e Veneto.
come agisce: La zanzara tigre è una zanzara diurna, che esplica la propria attività principalmente nel tardo pomeriggio e nelle prime ore del mattino. Viene definita "antropofila" poiché ha una spiccata preferenza per il genere umano. È la specie più rappresentata negli ambienti urbani, dove trova molteplici luoghi adatti alla propria riproduzione e numerosi ospiti su cui pasteggiare.
curiosità: E' particolarmente aggressiva e punge preferibilmente le persone.


Zanzara della febbre gialla o zanzara tigre egiziana

(Aedes aegypti spp.)

zanzara tigre egiziana
Come si presenta: Si può riconoscere dalle macchie bianche sulle zampe e da bande chiare a forma di lira sul torace.
dove si trovano: E' molto diffusa nelle zone tropicali e da qualche anno é presente anche in Italia. Si sviluppa nei pressi di abitazioni o luoghi visitati dall'uomo, ciò la rende molto pericolosa.
come agisce: È tra le specie di zanzara più pericolose in quanto vettore di agenti virali della Dengue , della Chikungunya, della Febbre gialla, della "malattia Zika" e altre malattie.
curiosità: le loro uova sono resistenti all'essicamento e al freddo, queste zanzare sono quindi adattabili ai più diversi ambienti e in particolare al clima mediterraneo.


Zanzara Coreana

(Aedes koreicus spp.)

zanzara coreana
Come si presenta: E' simile alla zanzara tigre, ma non ha nessuna striscia bianca sul torace.
dove si trovano: Ha origine in Asia ma si é diffusa anche in Italia probabilmente col trasporto di piante tropicali.
come agisce: Le sue vittime sono sia animali che uomini ed é unna delle zanzare più pericolose perchè veicola il virus della filariosi a cani e gatti; e il virus dell'encefalite giapponese alle persone.
curiosità: In Italia, il primo esemplare è stato individuato nel 2011 a Belluno in Veneto.

Zanzara comune

(Culex pipiens spp.)

zanzara comune
Come si presenta: E' di colore chiaro, le ali sono estese e bordate di squame.
dove si trovano: E' la più diffusa in Europa. Vive e si riproduce in presenza di acqua stagnante.
come agisce: Punge sopratutto all'imbrunire e di notte, sverna all'interno delle abitazioni.
curiosità: E' il principale vettore del virus della West Nile Fever (WNF) in Europa.


Come difendersi
1) Non indossare indumenti brillanti e colorati.
2) Non lasciare contenitori con acqua stagnante in giardino, (si consiglia di leggere i dieci suggerimenti ai cittadini per avere meno zanzare: Dieci suggerimenti ai cittadini per avere meno zanzare)
3) Usare lozioni repellenti.
4) Evitare profumi e creme profumate.
5) Installare sistemi antizanzara in giardino


         
        




         



Disinfestatore del Centro Antinsetti
(foto del Centro Antinsetti ©)

Garantire un servizio efficiente è il nostro slogan...

In cosa consiste e perché è importante il nostro servizio
vai alla pagina

Vai su